Потребителски вход

Запомни ме | Регистрация
Постинг
02.08.2013 18:27 - LA PAROLA
Автор: teomira Категория: Изкуство   
Прочетен: 1155 Коментари: 1 Гласове:
1



******************************************



LA PAROLA
2 agosto 2013
Venerdм
S. Eusebio di Vercelli (mf)
17.a Tempo Ordinario - I

PREGHIERA DEL MATTINO
Signore, fa" che non valuti priva di senso nessuna parola, nessuna vicenda, nessuna persona.
Donami un cuore che sappia meravigliarsi anche davanti alle realtа piщ usuali, che sono sempre stupende. Donami la capacitа di scoprirti anche nei momenti piщ ovvi: e fa" che sappia intuire il tuo amore che mi cerca e mi sollecita. Donami il coraggio di risponderti senza esitazioni e senza difese.

ANTIFONA D"INGRESSO
Dio sta nella sua santa dimora; ai derelitti fa abitare una casa, e dа forza e vigore al suo popolo. (Sal 68,6-7.36)

COLLETTA
O Dio, nostra forza e nostra speranza, senza di te nulla esiste di valido e di santo; effondi su di noi la tua misericordia perchй, da te sorretti e guidati, usiamo saggiamente dei beni terreni nella continua ricerca dei beni eterni. Per il nostro Signore Gesщ Cristo...





PRIMA LETTURA (Lv 23,1,4-11,15-16,27,34b-37)
Queste sono le solennitа del Signore nelle quali convocherete riunioni sacre.
Dal libro del Levitico
Il Signore parlт a Mosи e disse: «Queste sono le solennitа del Signore, le riunioni sacre che convocherete nei tempi stabiliti.
Il primo mese, al quattordicesimo giorno, al tramonto del sole sarа la Pasqua del Signore; il quindici dello stesso mese sarа la festa degli Azzimi in onore del Signore; per sette giorni mangerete pane senza lievito. Nel primo giorno avrete una riunione sacra: non farete alcun lavoro servile. Per sette giorni offrirete al Signore sacrifici consumati dal fuoco. Il settimo giorno vi sarа una riunione sacra: non farete alcun lavoro servile».
Il Signore parlт a Mosи e disse: «Parla agli Israeliti dicendo loro: Quando sarete entrati nella terra che io vi do e ne mieterete la messe, porterete al sacerdote un covone, come primizia del vostro raccolto. Il sacerdote eleverа il covone davanti al Signore, perchй sia gradito per il vostro bene; il sacerdote lo eleverа il giorno dopo il sabato.
Dal giorno dopo il sabato, cioи dal giorno in cui avrete portato il covone per il rito di elevazione, conterete sette settimane complete. Conterete cinquanta giorni fino all"indomani del settimo sabato e offrirete al Signore una nuova oblazione.
Il decimo giorno di questo settimo mese sarа il giorno dell"espiazione; terrete una riunione sacra, vi umilierete e offrirete sacrifici consumati dal fuoco in onore del Signore.
Il giorno quindici di questo settimo mese sarа la festa delle Capanne per sette giorni in onore del Signore. Il primo giorno vi sarа una riunione sacra; non farete alcun lavoro servile. Per sette giorni offrirete vittime consumate dal fuoco in onore del Signore. L"ottavo giorno terrete la riunione sacra e offrirete al Signore sacrifici consumati con il fuoco. И giorno di riunione; non farete alcun lavoro servile.
Queste sono le solennitа del Signore nelle quali convocherete riunioni sacre, per presentare al Signore sacrifici consumati dal fuoco, olocausti e oblazioni, vittime e libagioni, ogni cosa nel giorno stabilito».
Parola di Dio.

SALMO RESPONSORIALE (Dal Salmo 80)
R. Esultate in Dio, nostra forza.
Intonate il canto e suonate il tamburello,
la cetra melodiosa con l"arpa.
Suonate il corno nel novilunio,
nel plenilunio, nostro giorno di festa. R.
Questo и un decreto per Israele,
un giudizio del Dio di Giacobbe,
una testimonianza data a Giuseppe,
quando usciva dal paese d"Egitto. R.
Non ci sia in mezzo a te un dio estraneo
e non prostrarti a un dio straniero.
Sono io il Signore, tuo Dio,
che ti ha fatto salire dal paese d"Egitto. R.

CANTO AL VANGELO (cf. 1Pt 1,25)
R. Alleluia, alleluia.
La parola del Signore rimane in eterno:
e questa и la parola del Vangelo che vi и stato annunciato.
R. Alleluia.

VANGELO (Mt 13,54-58)
Non и costui il figlio del falegname? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?
+ Dal Vangelo secondo Matteo
In quel tempo Gesщ, venuto nella sua patria, insegnava nella loro sinagoga e la gente rimaneva stupita e diceva: «Da dove gli vengono questa sapienza e i prodigi? Non и costui il figlio del falegname? E sua madre, non si chiama Maria? E i suoi fratelli, Giacomo, Giuseppe, Simone e Giuda? E le sue sorelle, non stanno tutte da noi? Da dove gli vengono allora tutte queste cose?». Ed era per loro motivo di scandalo.
Ma Gesщ disse loro: «Un profeta non и disprezzato se non nella sua patria e in casa sua». E lм, a causa della loro incredulitа, non fece molti prodigi.
Parola del Signore.

OMELIA
Cerchiamo le meraviglie sempre lontano: in paesi remoti, in luoghi sconosciuti. Quanto и vicino a noi ci appare sempre banale, ovvio, perfino deludente e un poco irritante. E, invece, c"и di che stupirsi anche guardando dalla finestra. O perfino dentro casa. Pure le persone - quelle che accostiamo ogni giorno - ci si rivelano scialbe, insignificanti, perfino urtanti.
E, invece, a saperle guardare con attenzione, nascondono drammi, sofferenze, lembi di poesia. Possiamo vivere accanto a uomini e donne la cui esistenza non si sorregge senza la fede, e non accorgerci di nulla: nemmeno sospettare.
E per il Signore? Lo vorremmo sempre vedere nelle grandi opere, nei fenomeni strabilianti, nelle vicende maestose e magari un poco eccentriche.
E invece egli si и rivelato in un uomo come noi. Straordinarissimo, poichй era il Verbo di Dio, ma come noi, fuorchй nel peccato.
E ci и prossimo nella selva di segni che ci sta attorno, nella sua parola, nei suoi sacramenti, nelle persone piщ comuni, e sicuramente in quelle piщ povere. L"importante и saper intuire il mistero dentro il piщ ovvio quotidiano. Ci sta cercando. Ci sta sollecitando a rispondere. Occorrono semplicemente gli occhi della fede.

PREGHIERA SULLE OFFERTE
Accetta, Signore, queste offerte che la tua generositа ha messo nelle nostre mani, perchй il tuo Spirito, operante nei santi misteri, santifichi la nostra vita presente e ci guidi alla felicitа senza fine. Per Cristo nostro Signore.

ANTIFONA ALLA COMUNIONE
Beati i misericordiosi: essi troveranno misericordia. Beati i puri di cuore: essi vedranno Dio. (Mt 5,7-8)

PREGHIERA DOPO LA COMUNIONE
O Dio, nostro Padre, che ci hai dato la grazia di partecipare al mistero eucaristico, memoriale perpetuo della passione del tuo Figlio, fa" che questo dono del suo ineffabile amore giovi sempre per la nostra salvezza. Per Cristo nostro Signore.

PREGHIERA DELLA SERA
Signore, grazie per le persone che mi hai fatto incontrare oggi. Grazie per gli avvenimenti, grandi o piccoli, che mi hai fatto vivere. Grazie per tutte le occasioni che hai tentato per renderti vicino a me, per scuotermi dal mio torpore, per entrare nella mia esistenza con una dilezione tenerissima. Perdona le mie distrazioni e le mie ottusitа. Raccoglimi nelle tue braccia. Donami la capacitа di stupirmi sempre davanti alle tue piccole enormi meraviglie.



****************************************************




 

image




Тагове:   DIO,   signore,   la parola,


Гласувай:
1
0



Следващ постинг
Предишен постинг

1. leonleonovpom - Все пак добре би било" Дума...
03.08.2013 08:10
Все пак добре би било" Думата" да има малко разяснения на български. Поне така мисля
цитирай
Търсене

За този блог
Автор: teomira
Категория: Политика
Прочетен: 551339
Постинги: 551
Коментари: 138
Гласове: 604
Календар
«  Ноември, 2019  
ПВСЧПСН
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930
Блогрол
1. blog